Agevolazione per i clienti Domestici in disagio economico

Modalità applicative del regime di compensazione della spesa per la fornitura di energia elettrica sostenuta dai clienti domestici disagiati.

L’ Autorità per l’energia elettrica e il gas (A.E.E.G.) con la delibera ARG/elt 117/08 s.m.i. ha previsto un bonus a compensazione della spesa per la fornitura di energia elettrica per i clienti domestici in condizioni di disagio economico.
Il bonus consente un risparmio di circa il 20% (al netto delle imposte) della spesa annua presunta sulla bolletta ed è differenziato a seconda della numerosità del nucleo familiare:

  • 71 euro per una famiglia di 1 o 2 persone
  • 91 euro per 3 o 4 persone
  • 155 euro per più di 4 persone

Chi può richiedere il bonus

Potranno accedere al bonus sociale tutti i nuclei familiari che

  • dispongono di un ISEE il cui valore sia inferiore o uguale a 7.500 euro.
  • con più di 3 figli a carico e ISEE non superiore a 20.000

L’ISEE (indice di situazione economica equivalente) misura la condizione economica delle famiglie, tenendo conto del reddito, del patrimonio mobiliare-immobiliare e delle caratteristiche di numerosità e tipologia.

Come chiedere il bonus

Per richiedere il bonus occorre compilare l’apposita modulistica e consegnarla al proprio Comune di residenza o presso altro istituto eventualmente designato dallo stesso Comune (ad esempio i centri di assistenza fiscale CAF). I moduli sono scaricabili dal sito dell’Autorità o reperibili presso i Comuni, sul sito Anci.
La domanda, dopo gli opportuni controlli, darà diritto al riconoscimento della compensazione per 12 mensilità, salvo rinnovo.